0 0
Read Time:5 Minute, 26 Second

Un destino nel tennis

Campioni si nasce? La storia di Venus e Serena Williams sembrerebbe dire che sì, il talento scorre nel sangue. Due tra le sportive più vincenti della storia, che hanno frantumato record a colpi di dritti, rovesci e volée e si sono ritagliate un posto di rilievo ai vertici del tennis mondiale, sembravano destinate alla gloria sportiva. O almeno, lo erano nelle intenzioni e nelle speranze del padre Richard Williams, che aveva deciso che le proprie -allora ancora ipotetiche- figlie sarebbero diventate campionesse di tennis e, una volta nate, si è impegnato al massimo per permettere loro di realizzare l’obiettivo.

Questa parte della vita delle due sorelle d’oro del tennis e la cruciale figura del padre-allenatore sono al cinema proprio in questo periodo, raccontate nel film Una famiglia vincente – King Richard, diretto da Reinaldo Marcus Green. Nei panni del padre di Venus e Serena troviamo un immenso Will Smith, già vincitore del Golden Globe come miglior attore e lanciatissimo verso il premio Oscar.

Il film al cinema si concentra sulla parte iniziale della carriera delle due future stelle del tennis, raccontando le difficoltà affrontate da una famiglia afroamericana, proveniente da un quartiere degradato, nel permettere alle ragazze di cimentarsi in uno sport elitario come il tennis. La pellicola punta i riflettori sul padre, cuore e motivatore di tutta l’esperienza sportiva di Venus e Serena. Ma è innegabile che le due abbiano dimostrato, negli anni, un talento e una volontà fuori dal comune, caratterstiche che hanno permesso loro di guadagnarsi la vetta dello sport che tanto hanno amato e continuano ad amare.

16 Jan 1998: Teenage tennis sisters from America, Venus (left) and Serena Williams take time off a practise session to pose together during the Adidas International event at White City in Sydney, Australia. Mandatory Credit: Clive Brunskill/Allsport

Questione di volontà

È una storia di rivincita costante, quella di Venus e Serena Williams, nate in una famiglia povera, vissute in un quartiere difficile e costrette a confrontarsi con la violenza fin da giovanissime. È il 2003 quando perdono la sorellastra Yetunde, vittima di una sparatoria in strada. Un’esperienza che segnerà per sempre le campionesse, impegnate in prima persona nel contrastare la violenza in tutte le sue forme.

Nonostante una situazione di partenza così instabile, le sorelle crescono coltivando un sogno comune: giocare a tennis e farlo ad altissimi livelli. È il sogno del padre, prima che loro ma, come hanno raccontato sia Venus che Serena in più di un’intervista, il tennis è la loro ragione di vita fin da piccole: il fulcro intorno al quale ruotano tutte le loro giornate.

E tanto amore viene ripagato perché Venus e Serena di soddisfazioni se ne sono prese tante, sia in singolo che in doppio, diventando le regine indiscusse del tennis nel corso di una carriera lunga più di vent’anni. 121 i tornei vinti in singolo, 40 nel doppio misto e più di 300 settimane al top del ranking nel singolo sono solo alcuni dei primati in cassaforte per il duo.

Venus, la Venere Nera

LONDON – JULY 07: Venus Williams of USA poses with the trophy following her victory during the Women’s Singles final match against Marion Bartoli of France during day twelve of the Wimbledon Lawn Tennis Championships at the All England Lawn Tennis and Croquet Club on July 7, 2007 in London, England. Williams won 6-4, 6-1. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

La maggiore delle due sorelle Williams è Venus, nata il 17 giugno del 1980 e regina indiscussa del tennis mondiale. È stata la prima donna afroamericana dell’Era Open a conquistare la prima posizione del ranking mondiale, mantenendolo per 11 settimane e detiene tuttora il record di 35 vittorie consecutive.

Soprannominata la Venere Nera, vanta un palmarès ricchissimo, costellato di primati. Con 5 vittorie è la giocatrice che nel decennio 2000-2010 ha vinto più volte Wimbledon ed è una delle uniche cinque tenniste ad aver vinto cinque o più finali all’Era Open. Anche in campo olimpico il nome di Venus Williams spicca: è una delle uniche tre tenniste della storia (un’altra è proprio la sorella Serena) ad aver vinto le Olimpiadi sia nella specialità del singolo che in quella del doppio ed è ufficialmente la tennista (considerando sia le colleghe che i colleghi) con più medaglie olimpiche in assoluto (sono ben 5).

La sfavillante carriera di Venus è stata in ascesa fin dagli esordi nel 1994, è stata costellata di vittorie, cadute e risalite nonché da una costante rivalità con la sorella Serena, nonostante le due siano decisamente unite fuori dal campo. Tuttora in attività, dal 2010 convive con la Sindrome di Sjögren, che le ha causato qualche difficoltà negli ultimi anni di competizioni.
Oltre a questo, dal 2007 Venus è fondatrice del marchio di abbigliamento sportivo EleVen, per il quale disegna personalmente i capi e che fonde praticità e femminilità.

Serena, The Queen

Serena Williams of the US with her daughter Alexis Olympia after her win against Jessica Pegula of the US during their women’s singles final match during the Auckland Classic tennis tournament in Auckland on January 12, 2020. (Photo by MICHAEL BRADLEY / AFP) (Photo by MICHAEL BRADLEY/AFP via Getty Images)

È la sorella minore ma non per questo il suo talento passa in secondo piano: Serena Williams, al pari della sorella maggiore, ha saputo agguantare grandissimi risultati nel tennis mondiale, tanto da meritarsi il soprannome di The Queen.

Nata il 26 settembre del 1981, un anno dopo Venus, Serena è universalmente riconosciuta come una delle più grandi tenniste di tutti i tempi, capace di conservare la prima posizione in classifica per un totale di 319 settimane. Seconda tennista di sempre ad aver vinto di più in Major (dietro a Margaret Smith Court), Serena vanta 73 titoli WTA e tre medaglie olimpiche. Con un montepremi di 90 milioni di dollari, è la tennista ad aver guadagnato di più nel corso della storia di questo sport.

Non solo: ha conquistato il Grande Slam virtuale (e cioè la vittoria di quattro Slam consecutivi) per ben due volte e, nella rivalità agonistica con la sorella, è attualmente in vantaggio con 19 vittorie negli scontri diretti contro le 12 di Venus.
Nonostante una gravidanza nel 2017, Serena Williams è ancora in attività ed è considerata tra le giocatrici più potenti a livello femminile.

Una storia di predestinazione, di granitica convinzione, di talento e di valori familiari, insomma, quella che ha portato Venus e Serena Williams a fare la storia del tennis mondiale e le ha rese due perfette ExtraWonders.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Facebooklinkedininstagram